FONDAZIONE ITALIA
 
PRIMA PAGINA  
   

 

Orietta Berti, in una trasmissione di Radio 1, tifa Cinque Stelle. Il PD protesta e ricorre all'AGCOM. Di Maio scende in campo a difenderla: "Orietta ha tutta la mia solidarietà, spiegate al Pd che in questo Paese c'è ancora libertà di parola, espressione e pensiero".


Finché la barca va - Tipitipitì - Io ti darò di più

 


La popolare cantante Orietta Berti infiamma la polemica politica. Nella trasmissione di RAI 1 "Un giorno da pecora" Orietta Berti ha espresso il suo apprezzamento nei confronti di Beppe Grillo e del candidato premier M5s, Luigi Di Maio, dichiarando che alle prossime elezioni voterà il M5S. Le dichiarazioni di Orietta Berti non sono state gradite da esponenti del PD. Sergio Boccadutri, deputato del Partido Democratico e componente della commissione di Vigilanza Rai ha annunciato un esposto all'Agcom, per avere la popolare cantante espresso le sue intenzioni di voto durante una trasmissione del servizio pubblico. Luigi di Maio è sceso in difesa di Orietta: "Ho ricevuto delle parole di apprezzamento da Orietta Berti che è un'istituzione nel nostro Paese, possibile che il Pd denunci all'Agcom che ha detto che potrebbe votare M5s? È un atto di censura, io sorrido, ma ci sarebbe da piangere".

14 gennaio 2018